SIULM

Sindacato Unitario Lavoratori Militari

SIULM

La Divisa ci Unisce!

IL SIULM

Sindacato Unitario Lavoratori Militari

LE CONVENZIONI

Troverete qui numerose convenzioni riservate ai nostri soci

SIULM- SIAM - USAMI PRESENTERANNO PUBBLICAMENTE LA PRIMA ED UNICA *FEDERAZIONE SINDACALE DELL'AERONAUTICA MILITARE!

SIULM- SIAM - USAMI presenteranno pubblicamente la prima ed unica *FEDERAZIONE SINDACALE dell'Aeronautica Militare!*
Un'unione di intenti senza precedenti, un fronte comune in sede di contrattazione a tutela del personale dell'A.M.!
 ROMA, Centro Congressi Cavour
 mercoledì 24 Aprile 2024
 ore 11.00
 Anche in diretta streaming!
Non mancare!
Scriviamo INSIEME la nostra storia!
 

 

ORGANIZZAZIONE

segretario nazionale interforze
SEGRETARIO NAZIONALE INTERFORZE

Luigi Tesone

segretariogeneraleinterforze@siulm.it
IL NOSTRO STATUTO

Comunicati e News

8d/48/4d66e3bf1e06dcb1adfbd1aa84e6.jpg
COMUNICATO LICENZA NEGATA

Dipartimento Aeronautica Militare

COMUNICATO STAMPA

La Licenza va comunque fruita


Un nostro iscritto in servizio presso il 15° Stormo di Cervia (RA) ha richiesto di fruire una parte della Licenza che aveva interrotto qualche tempo prima per problemi sanitari. Il Comando di appartenenza, replicando all’istanza, negò la concessione della stessa. La mancata fruizione ha fatto scaturire uno scambio epistolare, al termine del quale il SiULM ha ottenuto la possibilità di poter far godere il nostro associato del periodo di assenza.
La vicenda, iniziata nel 2022, ha come protagonista il Graduato Aiutante (GrA) D. M., in servizio presso il Nucleo Antincendio del 15° Stormo. Nell’Agosto del 2022 mentre il Militare fruiva di una parte residuale della Licenza Ordinaria dell’anno precedente (2021), dovette interrompere il godimento delle ferie a seguito di un ricovero ospedaliero. Il ricovero del nostro iscritto fu seguito da lungo periodo di “aspettativa”. Il 21 novembre del 2023, a seguito di giudizio medico della preposta commissione, il Graduato fu giudicato idoneo al servizio Militare. Dopo il rientro presso il Nucleo Antincendi di Stormo, il GrA D.M. chiese di fruire di un periodo di assenza facendo riferimento alle ferie che aveva interrotto nell’agosto del 2022.
Tale richiesta fu declinata per decorrenza dei termini massimi per il godimento della Licenza del 2021 e cioè, a dire del Comando di appartenenza, 18 mesi. Dopo tale diniego
quest’associazione sindacale, certa che fosse stato leso un diritto del nostro associato, ha fornito tutta l’assistenza necessaria per affrontare la problematica. Il SiULM AM, rappresentato dal dottor FERRI Vincenzo, ha deciso di interpellare il legale di fiducia del nostro Sindacato.
Quest’ultima, dopo il respingimento dell’istanza in argomento da parte del Comando del 15° Stormo, ha prodotto adeguata corrispondenza con l’Ufficio Consulenza Affari Giuridici dello Stato Maggiore Aeronautica (SMA). Il rappresentante dello SMA ha riscontato alla missiva della nostra avvocatessa, avallandone la richiesta e dando disposizioni al Comando dipendente di concedere al GrA D.M. la Licenza maturata nel 2021.
Il SiULM ottiene “sul campo” un altro successo, frutto del lavoro sinergico tra vari livelli, dimostrando una capillare presenza anche nelle “lontane periferie” laddove, spesso, i nostri colleghi sono lasciati soli e privi delle basilari tutele. La campagna di iscrizioni è aperta.
Colleghi abbiate fiducia di Noi, perché dimostriamo con i fatti che nessuno sarà mai lasciato solo.

IL SEGRETARIO NAZIONALE SiULM AM
Dottor Vincenzo FERRI

Iscriviti al SIULM

SIULM - Sindacato Unitario Lavoratori Militari
Sede legale: Via Divisione Julia, n°46 - 31036 Istrana (TV) – Tel. 320 8029733
PEC: aeronautica@pec.siulm.it - E-MAIL:
aeronautica@siulm.it


Il Sindacato Unitario Lavoratori Militari (SI.U.L.M.), organismo di riferimento per la tutela dei diritti del personale con le “stellette”, nasce nel 2018 dalla brillante idea di 15 Militari appartenenti all’Esercito Italiano, all’ Aeronautica Militare ed all’Arma dei Carabinieri. L’abrogazione della norma sul divieto di costituire associazioni ha spinto questo gruppo di pionieri, animanti dalla sensibilità e dal senso di prodigalità nei confronti dei colleghi in difficoltà e precari, a staccarsi dalle vecchie logiche della rappresentanza militare per abbracciare il nuovo credo: “Tutelati Sempre”. Il SIULM è iscritto al nr. 18 dell’Albo delle Associazioni Professionali a Carattere Sindacale (APCSM) tra Militari presso lo Stato Maggiore Difesa e a ottenuto la piena rappresentatività firmando l’Atto in data 13 marzo 2024.

Leggi l'intero articolo
logo_siulm
RICONOSCIMENTO DELL’INDENNITÀ DI MISSIONE INTERNAZIONALE: UNA VITTORIA PER IL PERSONALE DELLA MARINA MILITARE ITALIANA

**COMUNICATO STAMPA**


 

*Riconoscimento dell’Indennità di Missione Internazionale: Una Vittoria per il Personale della Marina Militare Italiana*


 

[La Spezia] – Il Sindacato Unitario Lavoratori Militari della Marina Militare (Siulm Marina) ha svolto un ruolo fondamentale nel sollecitare l’intervento del governo e nella promozione di una maggiore equità retributiva per il personale impiegato in missioni internazionali. In particolare, attraverso una serie di istanze,comunicati stampa e articoli a testate giornalistiche emessi nei giorni 18 gennaio, 26 febbraio, 2 marzo e 11 marzo, il Siulm ha messo in luce l’urgenza e l’importanza di questa questione, evidenziando il sacrificio e l’impegno dei militari italiani.


 

In una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio e al Ministro della Difesa, datata 2 marzo, il Siulm ha sollecitato un intervento urgente per risolvere la situazione e garantire un trattamento equo e dignitoso al personale militare impiegato in missioni internazionali.


 

Inoltre, il Siulm ha collaborato attivamente con diversi esponenti della politica nazionale al fine di sensibilizzare ulteriormente la classe politica sull’importanza di questo tema per il benessere e la giustizia del personale militare italiano.


 

Dopo un intenso sforzo e una proficua collaborazione tra il personale della Marina Militare italiana, i sindacati e lo Stato Maggiore della Marina, finalmente giunge la tanto attesa notizia del riconoscimento dell’indennità di missione internazionale per i nostri valorosi militari impiegati in operazioni all’estero.


 

Questa importante vittoria rappresenta un significativo passo avanti verso l’equità e il riconoscimento dei sacrifici dei nostri militari che, con impegno e dedizione, operano in contesti internazionali a difesa della sicurezza nazionale e della pace globale.


 

Le operazioni nel Mar Rosso, in particolare l’Operazione Aspides dell’Unione Europea, hanno messo in evidenza l’importanza strategica delle missioni internazionali e la necessità di garantire un adeguato riconoscimento per il personale coinvolto. Il recente coinvolgimento del cacciatorpediniere Caio Duilio nella neutralizzazione di droni UAV degli Houthi nello Yemen è stato un esempio lampante di questo impegno e della determinazione dimostrata dai nostri militari.


 

Questa vittoria è il risultato di un impegno congiunto e della perseveranza nella difesa dei diritti dei lavoratori. Ora più che mai, è fondamentale garantire il riconoscimento e il sostegno al personale militare che, con coraggio e dedizione, continua a operare per la sicurezza e la stabilità del nostro paese e del mondo intero.


 

Il cammino verso una maggiore equità e riconoscimento per il personale della Marina Militare italiana impegnato in attività internazionali continua, ma oggi possiamo celebrare questa importante conquista come un segno tangibile del progresso e dell’impegno nella lotta per i diritti dei lavoratori.


 

È ora giunto il momento di porre fine al compenso forfettario di impiego per tutte le operazioni internazionali e di introdurre l’indennità di missione Internazionale, un passo cruciale verso il riconoscimento adeguato del sacrificio e dell’impegno del personale della Marina Militare italiana. Un plauso va a coloro che hanno lottato con determinazione per questo risultato, dimostrando una volta di più l’importanza dell’unità e della perseveranza nella lotta per i diritti dei militari.

[18 Aprile 2024]

Segreteria Nazionale

Leggi l'intero articolo
2c/1c/bfa0f821d04caf56f6edf5434d91.png
PRIME STORICHE ASSEMBLEE SINDACALI ALL'INTERNO DELLE CASERME

Il 23 aprile 2024 dalle ore 09.30 alle 13.30 nella sede del Comando Compagnia di Noto, il SIULM Carabinieri ha indetto un'assemblea sindacale.

 

Il Dott. Giuseppe Rifino, Segretario Nazionale SIULM Carabinieri ha dichiarato: "Fino a poco tempo fa era impensabile una cosa del genere, oggi sì è compreso l’importanza di una struttura sindacale organizzata che possa portare avanti le criticità della nostra professione, Uniti, come nel motto del SIULM Carabinieri".

 

L’Associazione, già attiva da qualche anno, presenterà la propria organizzazione e intende quindi ampliare la platea degli iscritti incontrando gli attuali aderenti per partecipare insieme nel raccogliere le problematiche da rappresentare ai vertici dell'Arma.

I relatori presenti già esponenti sindacali Nazionali SIULM Carabinieri:

-Dott. Giuseppe Rifino, Segretario Generale Nazionale Siulm Carabinieri;

-Dott. Giovanni Cerenzia, Segretario Regionale della Sicilia/membro del dipartimento legale nazionale – praticante avvocato;

-Dott. Giuseppe Papa, responsabile del Dipartimento Legale Nazionale – praticante avvocato.

 

Nell' occasione verrà presentata la struttura del SIULM CC, i servizi offerti ai propri iscritti in materia di Diritto Amministrativo, Diritto Militare, Difese Militari a seguito di provvedimenti disciplinari, compilazione e corretto andamento delle richieste per le "Cause di Servizio”, e tanto altro.

 

Non meno importante verrà rappresentata la Tutela Legale Stragiudiziale con onori a carico dell’APCSM e la futura Legal Card.

 

Partecipare all’assemblea è un importante momento di crescita professionale e personale.

NOI DEL SIULM NON LASCIAMO MAI DA SOLO NESSUNO, neanche quando le problematiche non sono solo di natura professionale. Per questo la Nostra assistenza e professionalità sono a 360'.

 

Per l’adesione potete contattare direttamente il Segretario Generale Siulm Carabinieri Giuseppe Rifino al 327.6221183 o i dirigenti Giovanni Cerenzia al 331.3677872 e Giuseppe Papa al 347.2577384.

 

Visitate il sito per vedere le convenzioni riservate agli iscritti.

 

Unitevi a noi… Dalla parte del collega sempre!

www.siulm.it


Il Sindacato Unitario Lavoratori Militari (SI.U.L.M.) è un Associazione Professionale a Carattere Sindacale tra Militari (A.P.C.S. M.) InterForze riconosciuta e iscritta al nr. 18 dell’Albo del Ministero del Difesa. Noi siamo un organismo di riferimento per la tutela dei diritti del personale con le “stellette”, nati nel 2018 dalla brillante idea di 15 Militari appartenenti all’Esercito Italiano, all’ Aeronautica Militare ed all’Arma dei Carabinieri. L’abrogazione della norma sul divieto di costituire associazioni ha spinto questo gruppo di pionieri, animanti dalla sensibilità e dal senso di prodigalità nei confronti dei colleghi in difficoltà e precari, a staccarsi dalle vecchie logiche della rappresentanza militare. per abbracciare il nuovo credo: “Tutelati Sempre”.

Leggi l'intero articolo
66/ee/e4281f82b2cdff3dfde1b632a98a.png
DECESSI NELL’ARMA DEI CARABINIERI ANNO 2023

Richiesta ai sensi e per gli effetti dell'art. 5 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33


 

Noi Sindacato Unitario Lavoratori Militari - Carabinieri (SiULM) abbiamo rilevato negli ultimi anni una crescita esponenziale di decessi all'interno dell'Arma dei Carabinieri, come evincibile dalle ultime notizie di cronaca, questo problema lo abbiamo segnalato al Comando Generale dell'Arma.

Abbiamo fatto seguito alla nostra richiesta trattata con prot. 12/58-8 del 26 luglio 2023, in cui la Segreteria Nazionale del Siulm Carabinieri ha chiesto, al Comando Generale, ai sensi e per gli effetti del noto art. 5 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 di voler trasmettere in formato elettronico i dati numerici di quanti Appartenenti in servizio attivo all’Arma dei Carabinieri sono venuti a mancare sia complessivamente che: a) per causa di servizio; b) per suicidio; c) per malattia; d) per cause naturali e e) altre cause all’affetto dei propri cari, per l’anno 2023.

Il Dott. Giuseppe Rifino Segretario Generale del Siulm Carabinieri comunica che …” Tutto ciò viene richiesto allo scopo di poter meglio difendere, tutelare e rappresentare i propri iscritti”.

Visitate il sito per vedere le convenzioni riservate agli iscritti, per qualsiasi informazione non esitate a contattare al 327.6221183 o tramite mail a carabinieri@siulm.it.

 

Unitevi a noi… Dalla parte del collega sempre!

www.siulm.it


Il Sindacato Unitario Lavoratori Militari (SI.U.L.M.) è un Associazione Professionale a Carattere Sindacale tra Militari (A.P.C.S. M.) InterForze riconosciuta e iscritta al nr. 18 dell’Albo del Ministero del Difesa. Noi siamo un organismo di riferimento per la tutela dei diritti del personale con le “stellette”, nati nel 2018 dalla brillante idea di 15 Militari appartenenti all’Esercito Italiano, all’ Aeronautica Militare ed all’Arma dei Carabinieri. L’abrogazione della norma sul divieto di costituire associazioni ha spinto questo gruppo di pionieri, animanti dalla sensibilità e dal senso di prodigalità nei confronti dei colleghi in difficoltà e precari, a staccarsi dalle vecchie logiche della rappresentanza militare. per abbracciare il nuovo credo: “Tutelati Sempre”.

 

Leggi l'intero articolo
34/63/6579d8e4ffcfcc0dd73c2c466679.png
NASCE LA FEDERAZIONE DEI SINDACATI DELL’AERONAUTICA MILITARE

 

 

COMUNICATO

Nasce la federazione dei sindacati dell’Aeronautica Militare


 

Un nuovo capitolo per i diritti e il benessere del personale dell'Aeronautica Militare Italiana prende il via!


 

Roma, mercoledì 24 aprile 2024 - Centro Congressi I-Cavour

Nel giorno di apertura delle trattative sul contratto delle Forze Armate avrà luogo la presentazione pubblica della prima e unica

federazione sindacale dell’Aeronautica Militare.

USAMI AERONAUTICA

Unione Sindacale delle Associazioni Militari Aeronautica

SIAM

Sindacato Aeronautica Militare-

SIULM AERONAUTICA

Sindacato Unitario Lavoratori Militari

Danno vita ad una federazione

che rappresenta oltre il 70% della forza sindacalizzata dell’Aeronautica Militare

creando una voce potente e unita, che detterà le regole

sulla disciplina contrattuale della Forza Armata.

 

Non perdere l'occasione di partecipare a questo evento!

Vieni mercoledì 24 aprile alle ore 11.00

al Centro Congressi Cavour

Via Cavour 50/a - 00184 Roma

 

IL SEGRETARIO NAZIONALE DEL SiULM
Dottor LUIGI TESONE

SIULM - Sindacato Unitario Lavoratori Militari Sede legale: Via Divisione Julia, n°46 - 31036 Istrana (TV) – Tel. 320 8029733 PEC: aeronautica@pec.siulm.it - E-MAIL: aeronautica@siulm.it


Il SIndacato Unitario Lavoratori Militari (SI.U.L.M.), organismo di riferimento per la tutela dei diritti del personale con le “stellette”, nasce nel 2018 dalla brillante idea di 15 Militari appartenenti all’Esercito Italiano, all’ Aeronautica Militare ed all’Arma dei Carabinieri. L’abrogazione della norma sul divieto di costituire associazioni ha spinto questo gruppo di pionieri, animanti dalla sensibilità e dal senso di prodigalità nei confronti dei colleghi in difficoltà e precari, a staccarsi dalle vecchie logiche della rappresentanza militare per abbracciare il nuovo credo: “Tutelati Sempre”. Il SiULM è iscritto al nr. 18 dell’Albo delle Associazioni Professionali a Carattere Sindacale (APCSM) tra Militari presso lo Stato Maggiore Difesa e a ottenuto la piena rappresentatività firmando l’Atto in data 13 marzo 2024

Leggi l'intero articolo
3c/fa/a38e19b0b67a7d00897f9c7dd500.jpg
PRONTI AD AFFRONTARE LA CONCERTAZIONE, MA CON QUALCHE PERPLESSITÀ

Tra pochi giorni partirà la tanto attesa apertura della Piattaforma Contrattuale per i Militari. Finalmente, si darà centralità al comparto, ma con quali limiti?!?!?Il Sindacato Unitario Lavoratori Militari (SiULM), esprime forti dubbi riguardo le trattative che si andranno ad intavolare tra le Associazioni Sindacali ed i rappresentanti del Governo. Secondo quanto da Noi già osservato, l'aumento medio annuo offerto non soddisfa a pieno le aspettative dei lavoratori Militari. Infatti, le proposte parlano di un aumento del 5,89% per gli anni 2024 e 2025 e del 5,93% per l'anno 2026. Questi numeri, sebbene da una sommaria analisi possano sembrare adeguati, di fatto non rispecchiano appieno le necessità e le richieste degli uomini con le “stellette”.

Il SiULM sottolinea che i Militari affrontano quotidianamente sfide uniche e spesso rischiose per le loro modalità. Meritano, pertanto, una remunerazione adeguata che rifletta il valore del loro impegno e della loro dedizione. L'aumento proposto, secondo noi, non è sufficiente a garantire un tenore di vita dignitoso per i Militari e le loro famiglie. Ciò che per il SiULM è stato completamente ignorato è la crescente inflazione reale. Quest’ultima infatti, secondo tecnici del settore e giornalisti accreditati ha superato il 20%.
Inoltre, il SiULM evidenzia la necessità di considerare non solo l'aspetto salariale, ma altre questioni cruciali come le condizioni di lavoro, la sicurezza negli stessi luoghi e il supporto per la formazione e lo sviluppo professionale del personale Militare.

La nostra posizione mette in luce la complessità delle trattative contrattuali e l’importanza che il Governo attribuisce al servizio che i Militari svolgono. C’è un evidente bisogno di contemperare le problematiche esistenti. La prima è la necessità di garantire una remunerazione equa e dignitosa per gli uomini in “divisa”, la seconda è dettata dalla volontà da parte del Governo di superare di fatto i limiti economici fin ora considerati.

Noi auspichiamo un dialogo costruttivo tra le parti, che possa far trovare le giuste soluzioni valutando, altresì, anche spostamento di risorse già assegnate alle Forze Armate. Il SiULM propone di modificare le attuali condizioni di elargizione che, in alcuni casi, creano solo ulteriori sperequazioni.

Noi ci prepariamo dunque ad affrontare le trattative con determinazione e vigore. Saremo pronti a difendere gli interessi e i diritti dei lavoratori Militari con ogni mezzo concessoci dall’attuale ordinamento. La nostra speranza è quella di un buon esito di queste trattative, nonché di riuscire a trovare un terreno comune, fertile e fruttuoso su cui “seminare” un futuro migliore per i Militari e le loro famiglie. ‎