SIULM

Sindacato Unitario Lavoratori Militari

Notizie

PRIME STORICHE ASSEMBLEE SINDACALI ALL'INTERNO DELLE CASERME

Il 23 aprile 2024 dalle ore 09.30 alle 13.30 nella sede del Comando Compagnia di Noto, il SIULM Carabinieri ha indetto un'assemblea sindacale.

 

Il Dott. Giuseppe Rifino, Segretario Nazionale SIULM Carabinieri ha dichiarato: "Fino a poco tempo fa era impensabile una cosa del genere, oggi sì è compreso l’importanza di una struttura sindacale organizzata che possa portare avanti le criticità della nostra professione, Uniti, come nel motto del SIULM Carabinieri".

 

L’Associazione, già attiva da qualche anno, presenterà la propria organizzazione e intende quindi ampliare la platea degli iscritti incontrando gli attuali aderenti per partecipare insieme nel raccogliere le problematiche da rappresentare ai vertici dell'Arma.

I relatori presenti già esponenti sindacali Nazionali SIULM Carabinieri:

-Dott. Giuseppe Rifino, Segretario Generale Nazionale Siulm Carabinieri;

-Dott. Giovanni Cerenzia, Segretario Regionale della Sicilia/membro del dipartimento legale nazionale – praticante avvocato;

-Dott. Giuseppe Papa, responsabile del Dipartimento Legale Nazionale – praticante avvocato.

 

Nell' occasione verrà presentata la struttura del SIULM CC, i servizi offerti ai propri iscritti in materia di Diritto Amministrativo, Diritto Militare, Difese Militari a seguito di provvedimenti disciplinari, compilazione e corretto andamento delle richieste per le "Cause di Servizio”, e tanto altro.

 

Non meno importante verrà rappresentata la Tutela Legale Stragiudiziale con onori a carico dell’APCSM e la futura Legal Card.

 

Partecipare all’assemblea è un importante momento di crescita professionale e personale.

NOI DEL SIULM NON LASCIAMO MAI DA SOLO NESSUNO, neanche quando le problematiche non sono solo di natura professionale. Per questo la Nostra assistenza e professionalità sono a 360'.

 

Per l’adesione potete contattare direttamente il Segretario Generale Siulm Carabinieri Giuseppe Rifino al 327.6221183 o i dirigenti Giovanni Cerenzia al 331.3677872 e Giuseppe Papa al 347.2577384.

 

Visitate il sito per vedere le convenzioni riservate agli iscritti.

 

Unitevi a noi… Dalla parte del collega sempre!

www.siulm.it


Il Sindacato Unitario Lavoratori Militari (SI.U.L.M.) è un Associazione Professionale a Carattere Sindacale tra Militari (A.P.C.S. M.) InterForze riconosciuta e iscritta al nr. 18 dell’Albo del Ministero del Difesa. Noi siamo un organismo di riferimento per la tutela dei diritti del personale con le “stellette”, nati nel 2018 dalla brillante idea di 15 Militari appartenenti all’Esercito Italiano, all’ Aeronautica Militare ed all’Arma dei Carabinieri. L’abrogazione della norma sul divieto di costituire associazioni ha spinto questo gruppo di pionieri, animanti dalla sensibilità e dal senso di prodigalità nei confronti dei colleghi in difficoltà e precari, a staccarsi dalle vecchie logiche della rappresentanza militare. per abbracciare il nuovo credo: “Tutelati Sempre”.

DECESSI NELL’ARMA DEI CARABINIERI ANNO 2023

Richiesta ai sensi e per gli effetti dell'art. 5 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33


 

Noi Sindacato Unitario Lavoratori Militari - Carabinieri (SiULM) abbiamo rilevato negli ultimi anni una crescita esponenziale di decessi all'interno dell'Arma dei Carabinieri, come evincibile dalle ultime notizie di cronaca, questo problema lo abbiamo segnalato al Comando Generale dell'Arma.

Abbiamo fatto seguito alla nostra richiesta trattata con prot. 12/58-8 del 26 luglio 2023, in cui la Segreteria Nazionale del Siulm Carabinieri ha chiesto, al Comando Generale, ai sensi e per gli effetti del noto art. 5 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 di voler trasmettere in formato elettronico i dati numerici di quanti Appartenenti in servizio attivo all’Arma dei Carabinieri sono venuti a mancare sia complessivamente che: a) per causa di servizio; b) per suicidio; c) per malattia; d) per cause naturali e e) altre cause all’affetto dei propri cari, per l’anno 2023.

Il Dott. Giuseppe Rifino Segretario Generale del Siulm Carabinieri comunica che …” Tutto ciò viene richiesto allo scopo di poter meglio difendere, tutelare e rappresentare i propri iscritti”.

Visitate il sito per vedere le convenzioni riservate agli iscritti, per qualsiasi informazione non esitate a contattare al 327.6221183 o tramite mail a carabinieri@siulm.it.

 

Unitevi a noi… Dalla parte del collega sempre!

www.siulm.it


Il Sindacato Unitario Lavoratori Militari (SI.U.L.M.) è un Associazione Professionale a Carattere Sindacale tra Militari (A.P.C.S. M.) InterForze riconosciuta e iscritta al nr. 18 dell’Albo del Ministero del Difesa. Noi siamo un organismo di riferimento per la tutela dei diritti del personale con le “stellette”, nati nel 2018 dalla brillante idea di 15 Militari appartenenti all’Esercito Italiano, all’ Aeronautica Militare ed all’Arma dei Carabinieri. L’abrogazione della norma sul divieto di costituire associazioni ha spinto questo gruppo di pionieri, animanti dalla sensibilità e dal senso di prodigalità nei confronti dei colleghi in difficoltà e precari, a staccarsi dalle vecchie logiche della rappresentanza militare. per abbracciare il nuovo credo: “Tutelati Sempre”.

 

MODIFICA ART.N.28 - TITOLO III - CAPITOLO I DELLA PUBBLICAZIONE TRASFERIMENTI

Modifica art.n.28 - Titolo III - Capitolo I della Pubblicazione “Raccolta di disposizioni riguardanti le assegnazioni e i trasferimenti dei Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri – Edizione 2023.


 

Il Dott. Giuseppe Rifino, Segretario Nazionale SIULM Carabinieri comunica che: viste le numerose segnalazioni giunte dai NS iscritti, si è fatto portavoce del malessere che incorre ed ha chiesto al Comando Generale di far presente nelle sedi opportune che la nuova edizione della “Raccolta di disposizioni riguardanti le assegnazioni e trasferimenti dei Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri” vede alcune modifiche in particolare agli art. 24 e 28.

Il Siulm Carabinieri nello specifico ha comunicato che all’art. 24 viene definito un elenco di reparti per i quali risultava necessaria la prenotazione per esservi trasferiti. Al successivo art. 28 della medesima raccolta vengono indicati i requisititi necessari per ottenere tale “prenotazione” ai Comandi e Reparti di cui all’Art. 24, tra i quali requisito fondamentale è quello indicato alla lettera “b”, cioè “aver riportato nell’ultimo biennio la valutazione caratteristica di almeno SUPERIORE ALLA MEDIA”. Al 2° comma del medesimo artico 28 viene poi definito che “La perdita di uno dei requisiti di cui alle lettere “a” e “b” è causa di allontanamento dai reparti di cui al nr. 24”. Il Comandante di Corpo dovrà tempestivamente segnalare al competente Ufficio del Comando Generale il personale incorso nella perdita dei predetti requisiti, per promuovere il conseguente trasferimento ad altra Organizzazione dell’Arma, ovvero per avanzare proposta motivata per l’eventuale permanenza al reparto di appartenenza.

Ovvio che tale disposizione, nuoce e pesa come un mattone sul militare, di fatto, il malcapitato, si vedrebbe in gioco non solo il suo futuro professionale, come, aimè, succede a tutti i Carabinieri sottoposti alla discrezionalità del giudicante, ma si ritroverebbe a rischio di trasferimento presso altra sede, probabilmente mai nemmeno pensata o desiderata, a svolgere quindi un’attività lavorativa che nulla centra con la precedente, con eventuali forti riflessi anche nella vita privata e famigliare.

Inutile dire che “siamo tutti Carabinieri”, ma le differenze lavorative tra un settore e l’altro sono spesso enormi: una cosa fa il corazziere, un’altra chi sta in territoriale, un’altra il pilota di elicottero o chi presta servizio ai NAS.

Questa Segreteria Nazionale Carabinieri, ha chiesto al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri di rivedere tale norma che rischia di creare considerevoli sperequazioni di trattamento. Nel merito và anche evidenziata la discrezionalità concessa a diversi Comandanti di corpo, ove medesime condotte o tratti caratteriali di un militare potrebbero essere valutati in modo diverso, e un trasferimento costituirebbe lo sconvolgimento della vita professionale e famigliare di un militare e di un altro no. Non si può condannare un militare per una flessione produttiva riconducibile a un solo periodo valutativo, quando il successivo potrebbe tornare ad una migliore produttività.

.

NOI DEL SIULM NON LASCIAMO MAI NESSUNO DA SOLO, neanche quando le problematiche non sono solo di natura professionale. Per questo la Nostra assistenza e professionalità sono a 360'.

Per qualsiasi informazione e/o problematica potete contattare direttamente il Segretario Generale Siulm Carabinieri Giuseppe Rifino al 327.6221183.

 

Visitate il sito per vedere le convenzioni riservate agli iscritti.

 

Unitevi a noi… Dalla parte del collega sempre!

www.siulm.it

 

SIULM CARABINIERI, MOBILITÀ CARABINIERI FORESTALE

Il Dott. Giuseppe Rifino, Segretario Nazionale SIULM Carabinieri comunica che si è recato nei giorni scorsi congiuntamente al Dirigente del Siulm Carabinieri dott. Marcello Pepe nello studio dell’avv. Lizza per concordare quanto segue:

I Carabinieri Forestali che hanno fatto ricorso alla CEDU contro la militarizzazione e che vorrebbero richiedere la mobilità in altre amministrazioni, compreso il comparto sicurezza, come misura alternativa al risarcimento del danno, possono compilare e firmare l’allegata istanza, in originale, allegando il documento di riconoscimento ed inviarlo per posta ordinaria o raccomandata al domicilio del sottoscritto: Dott. Giuseppe Rifino, Bari in via Messapia civico 19 cap 70126 entro il 13 aprile p.v.. Il sottoscritto, una volta raccolte le varie istanze, redigerà un elenco dei possibili ricorrenti consegnando le istanze sottoscritte in originale personalmente all’avv. Lizza. Per quanto riguarda l'onorario dell'avv. Lizza esso sarà alternativo al risarcimento del danno in caso di accoglimento della proposta di mobilità da parte del governo. L’avvocato invierà una mail singolarmente ad ogni ricorrente la quale specificherà tra le altre cose il proprio compenso. Ovviamente il compenso all'avvocato verrà versato singolarmente solo in caso di accettazione da parte del governo delle singole proposte di mobilità. In caso di mancata accettazione delle proposte di mobilità rimarrà vigente il diritto al risarcimento del danno.

scarica qui l'istanza dell'avvocato Lizza.

Invece questo https://chat.whatsapp.com/LuSUkgmL8bg1u8Juu6PaAD è il link d'invito al gruppo MOBILITA' CARABINIERI FORESTALE SIUL CARABINIERI

NOI DEL SIULM NON LASCIAMO MAI NESSUNO DA SOLO, neanche quando le problematiche non sono solo di natura professionale. Per questo la Nostra assistenza e professionalità sono a 360'.

 

Per avere maggiori informazioni potete contattare direttamente il Segretario Generale Siulm Carabinieri Giuseppe Rifino al 327.6221183 / il Segretario Aggiunto Marcello Pepe al 366.8004801 o entrare nel gruppo whatsapp dedicato di cui si allega il link.

 

Visitate il sito per vedere le convenzioni riservate agli iscritti.

 

Unitevi a noi… Dalla parte del collega sempre!

www.siulm.it


Il Sindacato Unitario Lavoratori Militari (SI.U.L.M.) è un Associazione Professionale a Carattere Sindacale tra Militari (A.P.C.S. M.) InterForze riconosciuta e iscritta al nr. 18 dell’Albo del Ministero del Difesa. Noi siamo un organismo di riferimento per la tutela dei diritti del personale con le “stellette”, nati nel 2018 dalla brillante idea di 15 Militari appartenenti all’Esercito Italiano, all’ Aeronautica Militare ed all’Arma dei Carabinieri. L’abrogazione della norma sul divieto di costituire associazioni ha spinto questo gruppo di pionieri, animanti dalla sensibilità e dal senso di prodigalità nei confronti dei colleghi in difficoltà e precari, a staccarsi dalle vecchie logiche della rappresentanza militare. per abbracciare il nuovo credo: “Tutelati Sempre”.

SIULM CARABINIERI, PRIME STORICHE ASSEMBLEE SINDACALI ALL'INTERNO DELLE CASERME

l 29 marzo 2024 dalle ore 11.30 alle 13.30 nella sede del Comando Provinciale di Brindisi, il Siulm Carabinieri ha indetto un'assemblea sindacale.

 

Il Dott. Giuseppe Rifino, Segretario Nazionale SIULM Carabinieri ha dichiarato: "Fino a poco tempo fa era impensabile una cosa del genere, oggi sì è compreso l’importanza di una struttura sindacale organizzata che possa portare avanti le criticità della nostra professione, Uniti, come nel motto del SIULM Carabinieri".

 

L’Associazione, già attiva da qualche anno, presenterà la propria organizzazione e intende quindi ampliare la platea degli iscritti incontrando gli attuali aderenti per partecipare insieme nel raccogliere le problematiche da rappresentare ai vertici dell'Arma.

Saranno presenti esponenti sindacali Nazionali SIULM Carabinieri:

-Dott. Giuseppe Rifino, Segretario Generale Nazionale Siulm Carabinieri;

-Dott. Marcello Pepe, Segretario Nazionale ruolo Forestale;

 

Nell' occasione presenteranno i servizi di consulenza offerti ai propri iscritti in materia di Diritto Amministrativo, Diritto Militare, compilazione e corretto andamento delle richieste per le "Cause di Servizio”, nonché della prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro come stabilito dalla Legge 81/2008 oltre alle problematiche conne alla linea del “ruolo forestale”.

Non meno importante verrà rappresentata la Tutela Legale Stragiudiziale con onori a carico dell’APCSM Siulm.

 

Partecipare all’assemblea è un importante momento di crescita professionale e personale.

NOI DEL SIULM NON LASCIAMO MAI NESSUNO DA SOLO, neanche quando le problematiche non sono solo di natura professionale. Per questo la Nostra assistenza e professionalità sono a 360'.

 

Visitate il sito per vedere le convenzioni riservate agli iscritti.

 

Unitevi a noi… Dalla parte del collega sempre!

www.siulm.it


Il Sindacato Unitario Lavoratori Militari (SI.U.L.M.) è un Associazione Professionale a Carattere Sindacale tra Militari (A.P.C.S. M.) InterForze riconosciuta e iscritta al nr. 18 dell’Albo del Ministero del Difesa. Noi siamo un organismo di riferimento per la tutela dei diritti del personale con le “stellette”, nati nel 2018 dalla brillante idea di 15 Militari appartenenti all’Esercito Italiano, all’ Aeronautica Militare ed all’Arma dei Carabinieri. L’abrogazione della norma sul divieto di costituire associazioni ha spinto questo gruppo di pionieri, animanti dalla sensibilità e dal senso di prodigalità nei confronti dei colleghi in difficoltà e precari, a staccarsi dalle vecchie logiche della rappresentanza militare. per abbracciare il nuovo credo: “Tutelati Sempre”.